Degustazione di gelato in musica con Pasqualina

Ormai in piena estate e con le valige in mano potevamo mai esimerci dal rispondere al pazzo appello del nostro dolcissimo (non che imparentato con la capa 🙂 ) cliente Pasqualina??

Ovvio che no! Ed eccoci così scaraventati in un epoca che sembra lontana anni luce dalla caotica e caldissima Milano… Siamo sulle colline bergamasche, ad Almenno San Salvatore, in uno dei luoghi più suggestivi – almeno a parere nostro – del panorama Lombardo. Si tratta del complesso di S. Nicola, dove ha avuto luogo la 4° edizione di Musica & Gusto. Un’iniziativa che Riccardo (patron di Pasqualina) ed Elena (sua sorella, nonché general manager dell’agenzia) dedicano ogni due anni a amici, clienti e amanti del gelato e della musica.

La Pasqualina Musica e Gusto Chiostro di San Nicola Almenno S.Salvatore

Degustazione di gelato in musica? Eccoci, quando si tratta di mangiare e divertirsi, l’agenzia risponde compatta!

Ed eccoci qui, sul pandino giallo di Elena,  già in pista alle 10.00 del mattino per raggiungere il Chiostro di San Nicola, dove Riccardo già ci aspetta trepidante per un primo sopralluogo. Le cose da organizzare – a nostro avviso – sono ancora molte, anzi troppe! Ma Riccardo sembra tranquillo…. con perplesso zelo ci accingiamo comunque a seguire tutte le istruzioni: preparare liste, tavoli, gusti da degustare, musiche da eseguire, eccetera eccetera.

Siamo già in ansia e da buone PR milanesi stressate corriamo subito al lavoro. In men che non si dica siamo nell’head quarter Pasqualina che, a differenza di tutti gli altri clienti (solitamente dediti a pizzi e merletti) odora di dolci e prelibatezze… lo stomaco parla e canta per noi. Dopo un veloce snack – ovviamente made in Pasqualina – cerco di arginare l’entusiasmo travolgente di Federico Maronati, il mastro gelatiere con cui Riccardo collabora da anni e che sembra intenzionato ad ucciderci con il picco glicemico…. ha in programma almeno 8 assaggi… che poi assaggi non sono, sono vere e proprie portate. Intanto la nostra Silvietti non perde un solo secondo e ne approfitta per scattare decine di foto al locale, ai prodotti e allo staff «tutto materiale per i prossimi post… evvai !».

pranzo_pasqualina

il nostro pranzo made in Pasqualina

E quale luogo migliore per lavorare se non la terrazza (con Piscina!!!!!, ndr) di casa Schiavi?!! Ed è lì che, improvvisandoci maestri di cerimonia, stendiamo liste excell, calcoliamo come strateghi le posizioni e i tavoli e (leggermente all’ultimo minuto!!) prepariamo il layout del programma…. ancora non sapevamo che l’avremmo stampato ad aperitivo già iniziato spedendo il nostro mitico Walter, in sella alla sua Triumph Truxton (giusto per fare un po’ di pubblicità), a ritirarli nel bel mezzo dell’evento!

Musica & gusto

Un po’ come accade in tutti gli eventi che seguiamo, improvvisamente tutto prende forma: il pianoforte è al centro del chiostro, la disposizione dei tavoli definita così come l’allestimento floreale. Nel mentre Alessandro (Marangoni) e Anna (Vizziello) i due mitici musicisti (ritardatari!!) e amici cari di Elena e Riccardo cominciano a “scaldarsi” con flauto e pianoforte. In cucina la mitica Bonfi (alias Simona Bonfanti, una delle teste creativa di Pasqualina) è all’opera tra aperitivi e appetizer.

Federico, Riccardo ed Elena

Sono le 19.00 e lo studio TM sfila fiero con tutto il suo staff presente. Direttamente da Milano city: Tullio, Martina, Laura, Francesca e Walter si aggiungono agli invitati, gli amici di lavoro e di famiglia cominciano ad arrivare. Si inizia con l’aperitivo all’aperto sulle vigne e la visita guidata tra le opere cinquecentesche della Chiesa di San Nicola. Vi assicuro che non sembrava di essere a meno di un’ora da Milano. Un panorama quasi “toscano”, un ambiente friendly e il desiderio (che colpisce ogni milanese in gita, anche se per pochi minuti) di trasferirsi lì all’istante!

La Pasqualina Musica e Gusto Chiostro di San Nicola Almenno S.Salvatore

Alessandro e Anna

Sono le 21.00 passate… è ora di iniziare, siamo già in ritardo. Elena, con microfono alla mano, dà inizio alla serata: Federico racconta il primo gusto di gelato, il fior di latte con latte vaccino di prima mungitura e Alessandro e Anna ci incantano con le note di Danza degli spiriti beati di Gluck. E poi Crema al Passito, Cremino di Nocciola, Cioccolato dell’Ecuador, Sorbetto di Ciliegie Kordia e Limoni d’Amalfi e poi ancora – ormai stremati – le due granite (superlative!) alla Pesca e al Pistacchio. Inebriati dalle note di Ibert, Chopin, Donizzetti e Rossini, guardiamo con gli occhi lucidi Riccardo mentre dedica a sua moglie l’ultimo brano (Amapola per flauto e pianoforte di Lacalle).

cremino_Pasqualina

Cremino di nocciola

Finiamo la serata appoggiati sulle mura (tanto antiche quanto scomode) del chiostro.. Tullio si attarda, mentre Elena gli ruba una sigaretta (anche se è da 3 mesi che dice di aver smesso!, ndr) ed intanto io e le altre ragazze ce ne andiamo a letto… stanche e felici per una serata fuori dall’ordinario; questo è il bello del nostro lavoro…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il luglio 31, 2013 alle 8:53 am ed è archiviata in Uncategorized. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: